Paura

“La paura è umana, ma combattetela con il coraggio. “Non aver paura della morte…

Fa meno male della vita!” Chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere.”

Dott.ssa Sonia Costalla

Anima e animus (Jung)

L’anima e l’animus sono descritti nella scuola di psicologia analitica di Carl Gustav Jung come parte della sua teoria dell’inconscio collettivo. Jung descrisse l’animus come il lato maschile inconscio di una donna, e l’anima come l’inconscio lato femminile di un uomo, con ciascuno che trascende la psiche personale. La teoria di Jung afferma che l’anima e l’animus sono i due archetipi antropomorfici primari della mente inconscia, in opposizione sia alla funzione teriomorfica che alla funzione inferiore degli archetipi d’ombra. Jung credeva che fossero gli insiemi di simboli astratti che formulano l’archetipo del .

Nella teoria di Jung, l’anima e l’animus costituiscono la totalità delle qualità psicologiche femminili inconsce che un uomo possiede e quelle maschili possedute da una donna, rispettivamente. Non credeva che fossero un aggregato di padre o madre, fratelli, sorelle, zie, zii o insegnanti, sebbene questi aspetti dell’inconscio personale possano influenzare l’anima o l’animus di una persona.

Jung riteneva che la sensibilità di un maschio fosse spesso la minore o la più repressa, e quindi considerava l’anima uno dei complessi autonomi più significativi. Jung credeva che l’anima e l’animus si manifestassero apparendo nei sogni e influenzando gli atteggiamenti e le interazioni di una persona con il sesso opposto. Jung ha detto che “l’incontro con l’ombra è il ‘pezzo da apprendista’ nello sviluppo dell’individuo … che con l’anima è il ‘capolavoro'”. Jung considerava il processo dell’anima una delle fonti dell’abilità creativa.

Dott.ssa Sonia Costalla

Frase di Jean Piaget

Sfortunatamente per la psicologia, tutti pensano di essere un po’ psicologi.

– Jean Piaget

Dott.ssa Sonia Costalla

Frase Freud

Il super-io ci dice non solo quello che “non si Deve”: fare, immaginare, pensare etc.., ma anche ciò a cui si Deve…”
L’uno è la Coscienza, l’altro l’Ideale.

(Freud)

Dott.ssa Sonia Costalla

Mikhail Litvak (psicologo)

Se vuoi scoprire chi è il tuo più grande nemico, devi solamente guardarti allo specchio. Una volta che riuscirai ad affrontare te stesso, qualsiasi altro nemico sarà sconfitto.

Mikhail Litvak, psicologo

Dott.ssa Sonia Costalla

Sigmund Freud

Chi è sensibile attribuisce un’importanza enorme ai dettagli più insignificanti del comportamento altrui, quelli che generalmente sfuggono alle persone altrui.

Segmund Freud

Dott.ssa Sonia Costalla

Alda Merini

Chi decide chi è normale?

La normalità è un’invenzione di chi è privo di fantasia.

Alda Merini

Dott.ssa Sonia Costalla

Frase Albert Einstein

Conosco ormai l’incostanza di ogni rapporto umano e ho imparato a difendermi dal caldo e dal freddo,
mantenendo comunque sempre un buon equilibrio termico.
-Albert Einstein

Dott.ssa Sonia Costalla

Frase di Abraham Maslow

” Se l’unico strumento di cui disponi è un martello fai in modo di trattare ogni problema come se fosse un chiodo.”

Abraham Maslow

Dott.ssa Sonia Costalla

Sigmund Freud

I mestieri più difficili in assoluto sono nell’ordine il genitore, l’insegnante e lo psicologo.

Sigmund Freud

Dott.ssa Sonia Costalla