Psicoterapia e metafore

Mi piace a volte trasmettere ai miei pazienti l’immagine di “fare Psicoterapia” come il guardare fuori dal finestrino. Il paesaggio viene visto con gli occhi del terapeuta e del paziente. Dal loro diverso punto di vista si costruisce la relazione e il modo di vedere con occhi diversi e con “una visuale” più ampia quel paesaggio.

Dott.ssa Sonia Costalla

Pensare

Pensare è difficile. Per questo la maggior parte della gente giudica.

-Carl Gustav Jung

Dott.ssa Sonia Costalla

Amleto

Ama tutti, credi a pochi e non fare male a nessuno.

Dott.ssa Sonia Costalla

Nascere e rinascere

Nascere non basta. E’ per rinascere che siamo nati.

-Pablo Neruda

Dott.ssa Sonia Costalla

Relazioni

Tutte le volte che nelle relazioni si alzano dei muri, bisogna sapere perché lo si fa… Per paura? Per difesa, per orgoglio, perché le ferite sanguinano ancora troppo? Soprattutto bisogna avere ben presente chi si lascia dall’altra parte del muro che si è innalzato.

Dott.ssa Sonia Costalla

Tempeste ed arcobaleni

Accade nel percorso della vita che si debbano affrontare temporali e tempeste. Poi il tempo cambia, le nuvole e il grigio si diradano e il cielo si colora di un arcobaleno. Non si sa se la tempesta sia finita e se il tempo volgerà sempre al meglio, si sa solo che si è attraversata una tempesta e si è senz’altro delle persone diverse e forse migliori… Perché ci sono le tempeste, gli arcobaleni e può splendere anche il sole.

Dott.ssa Sonia Costalla

Rispetto degli spazi propri e altrui

Chi vuole invadere il nostro “giardino” con le proprie erbacce, non cura probabilmente bene nemmeno le sue piante.
Dott.ssa Sonia Costalla

Pensieri di una Psicoterapeuta

Dico sempre ai miei pazienti che lo psicoterapeuta ha la sua parte fragile, umana al di là di quella professionale che loro a volte idealizzano un po… Immaginano spesso il terapeuta come una quercia imponente che non può essere scalfita da nulla e non può avere debolezze. Ovviamente deve essere mantenuto il setting e l’obiettività terapeutica. Ci sono pazienti particolarmente sensibili che colgono la parte “umana del loro terapeuta” e sono capaci in certi momenti “di accarezzarla delicatamente” nel rispetto dei reciproci ruoli e della serietà del percorso che si fa insieme. La psicoterapia è uno scambio e spesso si crea quella che Jung chiama la sinergia.

Dott.ssa Sonia Costalla

Per farsi ascoltare…

Sapete quali sono i bambini che ascoltano? Quelli che vengono ascoltati.
Dott.ssa Sonia Costalla

Speranza

Se io avessi una botteguccia
fatta di una sola stanza
vorrei mettermi a vendere
sai cosa? La speranza.

-Gianni Rodari

Dott.ssa Sonia Costalla