“I manipolatori affettivi”

Le donne che guardano il mondo attraverso gli occhi dei manipolatori affettivi, lo guardano non con i loro occhi. Sono spesso vittime di violenze psicologiche subdole che creano dipendenza dal partner e ogni volta che provano a lasciarlo, “manca loro l’ aria”, come se mancasse loro una dose di sostanza. Il momento in cui si rendono conto di essere imbrigliate in una relazione tossica, già sono dipendenti da tutti quei meccanismi del partner manipolatore che vuol convincerle del fatto che “senza di lui, loro non andranno da nessuna parte”.
E’ molto più difficile lasciare un manipolatore affettivo rispetto ad un uomo che usa violenza fisica, perché nel secondo caso, se non si denuncia, la responsabilità della donna è più chiara e diretta. Il tipo di violenza, tuttavia, è la medesima.

Dott.ssa Sonia Costalla

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.